News

Brividi Jazz fino all’arrivo del nuovo anno

Questo è il mese delle luci e dei sorrisi, dei regali di Natale, degli addobbi, dei presepi nelle case e nei borghi, dei dolci più ghiotti, degli alberi decorati e delle annuali riunioni familiari in occasione delle feste. Oppure no: anche questo è un mese in cui vivere la musica ed altri eventi, come nel caso di Spoleto.
Come accade nella tradizione musicale umbra ormai da anni, oltre agli storici appuntamenti con la musica classica, c’è quello con il Jazz. A breve, infatti, si terranno una serie di concerti dal titolo “Christmas Spoleto Jazz”, naturalmente nel Complesso monumentale di San Nicolò nella città di Spoleto, dal 7 Dicembre 2014 al 3 Gennaio 2015.

Si tratta di quattro appuntamenti dal vivo per celebrare le festività del Natale attraverso un ricco programma con grandi interpreti di questo raffinato genere musicale, organizzato dal Comune di Spoleto insieme all’associazione Spoleto Pro Events. La manifestazione inizia con una prima data in cui sale sul palco Albert Hera, grande interprete jazz contemporaneo e specializzato nell’improvvisazione corale con uno stile unico ed evocativo e con un passato da sassofonista. Grazie alla sua continua ricerca musicale e al suo interesse verso la sperimentazione, forte della sua esperienza Jazz, riesce – grazie anche alle sue numerose abilità e competenze tecnico stilistiche – a creare un nuovo genere musicale: l’Epic Jazz. Hera è inoltre vincitore del premio per la critica al London A Capella Festival e collabora con importanti vocalist internazionali e con spettacoli di CircleSongs nei teatri.

Gli appuntamenti successivi, sempre nei fine settimana, si terranno il 20 e il 27 Dicembre, per poi aprire in nuovo anno nell’ultima giornata del 3 Gennaio. Sul palco vedrete prima gli Ondanueve, un quartetto composto dagli strumenti ad arco tradizionali riuniti in un ensamble di artisti che provengono dalla musica classica e che con questo progetto si dedicano alla sperimentazione attraverso il jazz e la world music. Sarà poi il turno di Alessandro Quarta, eccellente violinista della tradizione classica, ma soprattutto musicista non convenzionale sempre alla ricerca di nuove sonorità, muovendosi tra i vari generi e virtuosismi. Infine, sarà la volta dello Spiritual Trio costituito da Fabrizio Bosso, Alberto Marsico e Alessandro Minetto che chiuderà il festival. E allora vi aspettiamo!

Lascia un commento

Agriturismo La Fonte