News

La scienza e l’uomo verso il futuro

Nell’era delle grandi scoperte scientifiche e della comunicazione 2.0, sta per iniziare una manifestazione legata al mondo della scienza e all’impatto che essa sta avendo sulla nostra società. Un evento importante, che quest’anno torna con la sua V° edizione, per coinvolgere e far riflettere attraverso incontri, conferenze e dibattiti.

Il binomio “Scienza e Futuro” sarà il tema scelto per la Festa di Scienza e Filosofia: Virtute e Canoscenza, che si terrà a Foligno – in varie sedi – dal 9 al 12 Aprile 2015. L’evento sarà strutturato in quattro macro aree: “vero e falso nella scienza e nella comunicazione scientifica”, “cervello e mente”, “due culture o una sola cultura?” e “scienza, pace e futuro”. Lo scopo del festival è quello di affrontare delle riflessioni e degli approfondimenti su questioni senza tempo, come ad esempio il bisogno di conoscenza dell’uomo e la sua capacità di costruire il proprio futuro e quello dei suoi simili.
Si parlerà della scienza basata sulla conoscenza razionale e sul futuro che l’Uomo dovrà costruire attraverso gli strumenti del pensiero e della cultura. I vari approfondimenti verranno discussi senza scindere gli ambiti scientifici ed umanistici, per iniziare a guardare con occhi diversi la scienza, finora sempre considerata slegata dal lato umano-intimistico degli individui. Ciò significa aprire una serie di riflessioni sul modo in cui essa ha cambiato e sta cambiando il nostro modo di produrre, di lavorare, di muoverci, di acquistare e di comunicare, coinvolgendo – in definitiva – tutto il nostro modo di vivere e pensare.

La manifestazione prevede inoltre sei sezioni speciali: “tecnologia”, “scienza”, “innovazione rivolta al mondo dell’impresa e della scuola”, “Dante e la scienza”, “Science for Peace” e “Cibo”. Tra questi, l’innovazione per scuola e impresa consisterà nell’allestimento di laboratori e di due mostre scientifiche realizzate dal CNR, mentre “Dante e Scienza” è una riflessione in occasione del 750° anniversario della nascita del Sommo Poeta. Egli riteneva infatti che la scienza fosse il mezzo cui “l’essere umano si realizza compiutamente in quanto essere razionale” e che per questo dovesse ritenersi il fine a cui dovrebbe tendere il genere umano.
Science for Peace è invece dedicata alla presentazione della carta elaborata dalla Fondazione Veronesi: un documento redatto da un team di sociologi, filosofi e genetisti, teso a sfatare i miti dell’ineluttabilità della guerra e sottoscritto da sei Premi Nobel, scienziati e uomini di cultura. La sezione denominata “cibo”, infine, è un’occasione per analizzare il modo in cui la scienza può aiutare la tradizione e la qualità gastronomica del territorio.

La Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza si conferma quindi un momento d’incontro importante, rivolto soprattutto ai giovani e a tutta quella parte di popolazione che sempre maggiormente manifesta interesse verso i temi della scienza e dello sviluppo del pensiero. Il programma è davvero vastissimo ed affascinante, quindi non mancate!

Lascia un commento

Agriturismo La Fonte