News

Quando il presepe… prende vita!

Da quando è iniziato il periodo natalizio, avrete certamente visitato tanti graziosi mercatini alla ricerca del regalo giusto, oppure avete programmato qualche giorno sulla neve (e quest’anno potete trovarla anche qui in Umbria in questi giorni!) o trascorso le feste con parenti ed amici. Se siete invece curiosi e appassionati di insoliti presepi qui nella regione ne troverete diversi e veramente originali. Quello di cui vi scrivo oggi è infatti il Presepe Vivente di Petrignano di Assisi (PG): un evento che si ripete tradizionalmente ogni anno tra le mura del Castello del paese e fino al fiume Chiascio, accogliendo come sempre numerosissimi visitatori da tutta Italia e non solo.

Il borgo medioevale di Petrignano dista pochi chilometri dalla città di San Francesco e si presume che fosse stato edificato nel XIV secolo, durante la lotta tra Assisi e Perugia. Si ritiene quindi che il Castello fosse stato creato come baluardo di difesa nel punto nevralgico del passaggio di pellegrini ed eserciti. Alla fine degli anni ‘70 del secolo scorso però, sulla scia delle innumerevoli rievocazioni che presero piede in quel periodo in tutta Italia, gli abitanti del posto decisero di sostituire il ricordo delle ormai lontane vicende d’armi con la rievocazione di un messaggio di pace.
Per dare luogo a questa ricostruzione storico-religiosa della Natività cristiana, nel Castello è stato allestita una scenografia per rappresentare quello che sarebbe potuto essere l’ambientazione reale più di 2000 anni fa. Scene e costumi sono realizzati manualmente dagli artigiani e dalle sarte del paese, aggiungendo sempre nuovi dettagli ed elementi ad ogni edizione del presepe.

All’interno della struttura, grazie naturalmente anche al coinvolgimento degli abitanti di Petrignano, più di cento figuranti danno vita al presepe ogni sera al tramonto, dal 25 Dicembre 2014 al 6 Gennaio 2015. Il presepe si snoda all’interno di un percorso creato per collegare il borgo medioevale alle rive del fiume Chiascio nelle cui vicinanze sorge appunto il paese. Vengono rappresentati scorci di vita quotidiana e scene di attività artigianali per assicurare la suggestione e coinvolgere ancor di più i visitatori. Adulti, ragazzi e perfino i bambini partecipano a questo evento ed il ricavato viene sempre devoluto in beneficenza, in accordo con lo spirito di queste feste. Venite a visitarlo, perché avete ancora tempo fino al 6 Gennaio! Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Agriturismo La Fonte