News

Signorelli e Dies Irae: ad Agosto avete ancora qualche settimana per visitare le due mostre!

Rimanendo in tema di arte e cultura, vi comunico che molte gallerie e mostre sono ancora aperte e visitabili almeno fino a Settembre. Se questo è il vostro genere di turismo, apprezzerete sicuramente la pace e la bellezza del territorio umbro, ma potrete anche godervi alcune mostre importanti come quella dedicata a Luca Signorelli -ancora fino al 26 Agosto 2012 – e quella dal titolo Dies Irae, organizzata dalla Galleria dei Gerosolimitani che si prtrarrà ancora fino al mese prossimo.

Quest’ultima, come consuetudine, viene allestita a partire dalla primavera fino alla fine dell’estate e quest’anno il tema è stato proprio dato dall’influenza dei capolavori del maestro del Rinascimento che ad Orvieto, nella Cappella di San Brizio, ha raffigurato le Storie degli Ultimi Giorni.

Allo stesso modo, la mostra Dies Irae rappresenta questo tema, in quanto esso è, non a caso, il titolo di un componimento poetico-musicale liturgico – attribuito a Tommaso da Celano, uno dei primi discepoli di Francesco D’Assisi – che descrive il Giorno del Giudizio.

La mostra, a Perugia, è tenuta da Rob Smeets ed è aperta al pubblico già dal 22 Aprile, ma lo sarà ancora fino al 23 Settembre 2012. Vi partecipano 26 famosi pittori e scultori sia italiani che contemporanei: Amout van Albada, Beppe Bergomi, Maurizio Bottoni, Karel Buskes, Tullio Cattaneo, Romano Cosci, Herman Gordijin, Henk Helmantel, Stefan Hoenerloh, Hermann Markard, Andrea Martinelli, Neil Moore, Alessandro Papetti, Pieter Pander, Marco Petrus, Peter van Poppel, Jaap Roose, Nicola Samori, Livio Scarpella, Doriano Scazzosi, Piet Sebens, Roberto Stelluti, Dino Valls, Gerrit Wijngaarden, Kik Zeiler e Andrea Zucchi.

Il Dies Irae costituisce una delle parti più note del requiem che compare anche nella Liturgia delle Ore ed ha sollecitato, nel corso dei secoli, la creatività di pittori e musicisti: da Giotto a Hieronymus Bosch, Michelangelo, Pieter Brueghel il Giovane, Luca Signorelli; e nella musica da Verdi a Donizetti, Liszt, Mozart e Britten.

La mostra perugina proporrà un articolato percorso tematico: l’angelo del giudizio, la morte e il suo trionfo, la risurrezione, gli eletti, i santi, i dannati, l’inferno, il cielo, il purgatorio, la vecchiaia, il bene, il male, la città celeste, la città terrena, la paura, la speranza e l’apocalisse.
Se non avete potuto cogliere prima questa opportunità fatelo adesso: per tutti i dettagli e gli orari visitate il sito www.legalleriedeigerosolimitani.org

Lascia un commento

Agriturismo La Fonte